Giovedì, 17 Marzo 2016 15:31

Inaugurazione del laboratorio EEE al Liceo Marconi di Parma

Sabato 13 Febbraio 2016, presso l’aula magna del Liceo Scientifico Marconi, è stato inaugurato il rivelatore di raggi cosmici costruito dagli studenti del liceo presso il CERN di Ginevra, nell’ambito del Progetto EEE (Extreme Energy Events) coordinato dalla prof.ssa Cristina Marconi. L’evento è stato presentato dal preside prof. Adriano Cappellini e ha visto la partecipazione della prof.ssa Luisa Cifarelli e del dott. Rosario Nania, rispettivamente presidente e direttore scientifico del Centro Fermi di Roma, della prof.ssa Gabriella Sartorelli e del dott. Garbini dell’Università di Bologna. Alla presentazione sono intervenute personalità rappresentative del territorio di Parma, tra cui l’on. Giuseppe Romanini, la vicesindaco Nicoletta Paci, l’ing. Gian Paolo Dallara, il dott. Panizza e la presidente dell’associazione Amici del Marconi prof.ssa Isa Guastalla, che hanno espresso la loro soddisfazione per l’iniziativa.

Come riportato dalla Gazzetta di Parma che ha seguito l’evento, con l’entrata in funzione del rivelatore nel Novembre 2015, il liceo Marconi diventa un vero e proprio laboratorio di ricerca avanzata: il telescopio è infatti in rete con altri 50 strumenti distribuiti su tutto il territorio nazionale con lo scopo di studiare raggi cosmici ad elevata energia e nello stesso tempo avvicinare i giovani alla scienza, o meglio “Portare la Scienza nel cuore dei giovani” come afferma Antonino Zichichi, promotore del progetto.

I ragazzi del liceo hanno partecipato all’evento da veri protagonisti, illustrando le caratteristiche principali dei raggi cosmici e dei loro effetti con precisione e competenza. Per loro inizia adesso un’esperienza nuova ed entusiasmante, l’analisi dei dati del telescopio che li vedrà attori principali di un progetto di ricerca avanzata

Letto 2586 volte Ultima modifica il Giovedì, 17 Marzo 2016 15:39