%AM, %22 %481 %2017 %10:%Set

Delegazione russa in visita al laboratorio EEE di Trinitapoli

Una delegazione del Moscow Chemical Lyceum, una scuola di eccellenza di chimica e fisica per studenti di talento di Mosca, ha visitato giovedì 14 settembre il laboratorio Extreme Energy Events dell'istituto "Scipione Staffa" di Trinitapoli. La delegazione, composta da sei studenti, Andranik Zebelyan, Tatiana Kadykova, Daria Vysotskaia, Nikolay Nechaev, Egor Filatov, Iurii Pustovalov, e due docenti, Olga Starunova e Anna Dronzik, è stata accompagnata da Vladimir Peskov, rinomato esperto di fisica dei rivelatori di particelle, e dal responsabile del progetto EEE, Marcello Abbrescia.
La delegazione era in vista presso il Dipartimento di Fisica dell'Università di Bari, dove per una settimana ha visitato laboratori e svolto masterclasses analizzando dati raccolti dalla rete di telescopi EEE. A Trinitapoli, è stata ricevuta dal dirigente scolastico, Carmine Gissi, dal sindaco, Francesco di Feo, che ha fatto dono alla delegazione russa dello stemma della città, dal presidente dell'associazione Puglia-Russia, Giovanni Giuliano, nonché dai docenti responsabili del progetto EEE presso l'Istituto, Giacomo di Staso e Margherita Lafata, e dalla popolazione studentesca tutta.
L'incontro ha rappresentato il punto di inizio di uno scambio culturale e scientifico tra i due istituti, che prevedono di gemellarsi nel prossimo futuro, e di collaborare assieme invitando reciprocamente presso la propria sede studenti e docenti dell'altro istituto. Si è svolto in un clima festoso e cordiale, con le presentazioni delle scuole, scambi reciproci di doni, ed una parentesi canora in italiano e russo; un gruppo misto di studenti italiani e russi ha poi provveduto al monitoraggio giornaliero del telescopio EEE ospitato presso la scuola. Francesco Di Niso, studente dell'Istituto Staffa, nel dare il benvenuto agli ospiti ha detto: "Oggi con la vostra visita avete cambiato la nostra vita per sempre: la vostra amicizia ci ricorda che possiamo vivere in un mondo diverso, in cui ci può essere pace nel nome del progresso e della scienza". E' questo lo spirito del progetto EEE!

La notizia è apparsa anche sul sito del "Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma"

 ---

 A Russian delegation on visit to the EEE laboratory at Trinitapoli

A delegation from the Moscow Chemical Lyceum, a school for talented kids specialized in chemistry and physics in Moscow, visited Thursday 14 September le Extreme Energy Events laboratory located at the "Scipione Staffa" Institute in Trinitapoli. The delegation, composed by six students, Andranik Zebelyan, Tatiana Kadykova, Daria Vysotskaia, Nikolay Nechaev, Egor Filatov, Iurii Pustovalov and two teachers, Olga Starunova e Anna Dronzik, was accompanied by Vladimir Peskov, worldwide known expert in particle detectors, and by the EEE project responsible, Marcello Abbrescia.
The delegation was in visit to the Physics Department of the Bari University, where for a week they have been visiting the local laboratories and worked on masterclasses analyzing the data collected by the EEE telescopes network. At Trinitapoli, it was received by the school principal, Carmine Gissi, the major, Francesco di Feo, who gifted the Russian delegation of the city's coat of arms, by the local responsibles of the EEE project at the Institute, Giacomo di Staso and Margherita Lafata, and, of course, by the whole student population.
The meeting represented the starting point of a scientific and cultural exchange process between the two Institutes, which are going to twin in the near future, and to collaborate together by reciprocally inviting students and teachers from the other institute to their own site. It went on in a joyful and cordial atmosphere, with the schools presenting themselves, a reciprocal gifts exchange, and a nice parenthesis of Italian and Russian songs; then, a mixed Italian-Russian team of student took care of the daily monitoring of the EEE telescope located at the school. Francesco Di Niso, student from the Staffa Institute, while welcoming the guests, said: "Today with your visit you have changed our life forever: your brotherhood, your friendship remind us we could live in a different world in which in the name of science and progress it could be peace." This is the spirit of the EEE project!

The news is also reported on the website of the "Russian Center of Science and Culture in Rome"

Letto 569 volte Ultima modifica il %AM, %25 %528 %2017 %11:%Set